Newsletter

70MA NEWSLETTER: QUATTRO MAGGIO 2019


Cari amici,
              in questo mese dedicato alla Madonna, intensifichiamo le nostre preghiere, affinché la Vergine di Fatima, di cui oggi ricorre la festività, ci guidi nel cammino terreno e ci sostenga col suo amore, nelle difficoltà quotidiane, nostre e della nostra Associazione. Insieme, abbiamo compiuto un percorso Quaresimale, con l’aiuto di Annalisa, che ringraziamo e continuiamo a svolgerlo fino a Pentecoste, quando si concluderà il Tempo Pasquale.
Nel recente viaggio di solidarietà in Kenya, mercoledì 1 maggio,

Doreen ha inaugurato un’aula scolastica,

 insieme ad un grande Mural

che ricorda la nostra vita associativa e attraverso i video, abbiamo potuto partecipare alla gioia di tanti bambini, che possono avere la possibilità di studiare ed essere educati ai valori umani e cristiani. Con questo spirito, il Vescovo Joe ci ha proposto di costruire a Garissa, presso l’Episcopio, una biblioteca del valore di 8.000,00 euro, dove i bambini potranno essere istruiti, in quanto le famiglie non hanno la disponibilità economica per acquistare i libri, mentre resterebbero lì in giacenza, consentendo a tutti di farne uso.

Il progetto ci è sembrato molto bello e lo abbiamo accolto, sperando nell’aiuto e nella generosità di tutti voi.
Presso il carcere di Mtangani invece, Jimmy ha inaugurato una nuova cella,

con la quale abbiamo dato ai detenuti l’opportunità di avere uno spazio maggiore, entro il quale potersi muovere, contribuendo a migliorare le loro condizioni di vita, che non devono essere disumane, come avviene in tante carceri del mondo.
Inoltre, durante questo viaggio, sono state visitate 5 bambine che hanno subito la mutilazione genitale, un’usanza aberrante, che procura tanto dolore e lascia segni indelebili, sia nel corpo che nell’anima. Le bimbe sono state incluse nel programma delle adozioni a distanza e tre sono state già adottate, mentre ne rimangono ancora due, che affidiamo alla vostra sensibilità e generosità.
Ricordiamo infine, ai genitori dei bambini adottati in Vietnam, che la quota va rinnovata entro maggio e che riguarda la seconda annualità.
L’ultimo Instant Book, dal titolo “Angel” , è stato presentato a Papa Francesco, dal Vescovo di Juli, Ciro Quispe Lopez, in occasione del suo recente viaggio in Italia e questo è stato per noi motivo di gioia, anche perché il Pontefice è particolarmente sensibile al problema dei detenuti, che ha visitato personalmente, in occasione del Giovedì Santo, presso il carcere di Velletri e sempre in questa data è stato dedicato un articolo al nostro libretto, sul quotidiano “Avvenire” e in date successive, sul “Messaggero”, in versione elettronica, sull’Eco di Bergamo, in edizione cartacea, nonché su altre testate giornalistiche. Inoltre il 30 aprile scorso, il Vescovo Ciro, ha curato la presentazione di “Angel”, presso una grossa parrocchia di Roma, la San Pio V, mentre il 25 ed il 26 maggio, verrà fatto conoscere a Vasto, presso tre parrocchie della città e in una scuola. Il libretto è stato molto apprezzato e sono state vendute oltre 800 copie.
Questa sera, durante la trasmissione su Radio Mater, si parlerà di “Santiago”, con la partecipazione di Monsignor Dario Edoardo Viganò. Gradiremmo che i vostri interventi fossero più numerosi, perché ci sono poche persone che pongono le domande. Facciamoci avanti, perché possono essere momenti di riflessione per tutti noi.
Domenica 19 maggio, si terrà il ritiro spirituale a Roma, mentre a Bergamo si svolgerà nella prima domenica di giugno.
Ricordiamo inoltre, che siamo 179 iscritti e che per molti si avvicina la scadenza per il rinnovo della quota associativa, non dimentichiamo di farlo!
Vogliamo ringraziare ancora una volta, quanti si sono interessati amorevolmente, alle condizioni di salute di Everlyne e che hanno contribuito con generosità, alle sue cure mediche. È ritornata a casa, dopo la degenza in ospedale e speriamo che rimanga a lungo con i suoi bambini, che ancora hanno bisogno della loro mamma.
In attesa di ritrovarci insieme, rivolgiamo un affettuoso pensiero alle Suore di Clausura, raccomandandoci alle loro preghiere, mentre a voi tutti un cordiale arrivederci, con tanti saluti.

Franca Scordo
Consiglio di Amministrazione