Bilanci Associazione

Nella logica di una ferrea e pubblica trasparenza finanziaria ecco pubblici i bilanci della nostra ONLUS per gli anni 2013, 2014, 2015, 2016 e 2017

I documenti sono disponibili nel formato PDF , basta cliccare qui sotto:

VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 25 FEBBRAIO 2018 PER LA DESIGNAZIONE DEI MEMBRI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FONDAZIONE SANTINA ONLUS

BILANCIO CONSUNTIVO ASSOCIAZIONE ONLUS AMICI DI SANTINA ZUCCHINELLI AL 31 DICEMBRE 2017

BILANCIO CONSUNTIVO ASSOCIAZIONE ONLUS AMICI DI SANTINA ZUCCHINELLI AL 31 DICEMBRE 2016 

BILANCIO CONSUNTIVO ASSOCIAZIONE ONLUS AMICI DI SANTINA ZUCCHINELLI AL 31 DICEMBRE 2015

BILANCIO CONSUNTIVO ASSOCIAZIONE ONLUS AMICI DI SANTINA ZUCCHINELLI AL 31 DICEMBRE 2014

BILANCIO CONSUNTIVO ASSOCIAZIONE ONLUS AMICI DI SANTINA ZUCCHINELLI AL 31 DICEMBRE 2013

 

RELAZIONE DI MISSIONE BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2017: LE ATTIVITA’ ISTITUZIONALI

 

ECONOMIA

La presente relazione, a corredo e complemento dei prospetti contabili (stato patrimoniale e rendiconto della gestione)  e della nota integrativa al Bilancio Consuntivo al 31 dicembre 2017, vuole fornire la più completa informazione sullo svolgimento dell’attività dell’Associazione nell’anno 2017, nel perseguimento della sua missione istituzionale.
Come consueto,  nel redigere la presente relazione, si è intenzionalmente prediletto uno stile narrativo più discorsivo  rispetto a quello tecnico usualmente adottato per tale tipo di documento, ciò al fine  di meglio evidenziare la realtà in cui ha operato l’Associazione nell’anno in rassegna.

LE ATTIVITÀ ISTITUZIONALI

Il 2017 ha visto l’Associazione impegnata nello sviluppo dei progetti, iniziati negli anni precedenti, di solidarietà in favore delle popolazioni di Paesi poveri e nell’attivazione di nuove iniziative.
I principali progetti e le iniziative su cui ha operato l’Associazione sono stati:

  1. Progetto Cuore Chagas a Bergamo
  2. Progetto HIV Msabaha in Kenya
  3. Progetto aule catechismo in Iraq
  4. Programmi Regala un sorriso
  5. Contributi diversi alle persone
  6. Contributo a famiglie profughi a Al-Faheis in Giordania
  7. Contributi vari.
    1. Progetto Cuore Chagas a Bergamo
      Continua con ottimi risultati il programma per il Morbo di Chagas presso l’ambulatorio dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove dal 2015 ad oggi sono state curate tante donne latino-americane affette da questa patologia.
      Per quest’anno, il terzo del progetto, sono state previste tre erogazioni in rate quadrimestrali per complessivi euro 12.000, con le seguenti modalità:
      – prima rata: euro 4.000 per gennaio-aprile 2017
      – seconda rata: euro 4.000 per maggio-agosto 2017
      – terza rata: euro 4.000 per settembre-dicembre 2017.
    2. Progetto HIV Msabaha Kenya
      L’Associazione nel 2016 ha dato vita presso il villaggio di Msabaha ad un ambulatorio dove le persone affette da HIV e AIDS possono recarsi per poter essere visitate e ricevere le cure necessarie. L’importanza dell’ambulatorio è data dal fatto che la maggior parte dei malati è impossibilitata a recarsi all’Ospedale di Malindi sia per la lontananza che per le condizioni di salute. Anche per il 2017 è stata confermata la quota di euro 4.000 così suddivisa:
      – prima rata: euro 2.000 a marzo 2017
      – seconda rata: euro 2.000 a settembre 2017.
    3. Progetto aule catechismo in Iraq
      Durante il viaggio di solidarietà dell’agosto 2016 in Iraq era stata individuata la necessità di costruire tre aule di catechismo nel  piccolo villaggio di Araden a 50 km dal confine turco. Progetto con un costo di euro 15.000.
      Il progetto è stato approvato dal Consiglio Direttivo proprio per dare una speranza a queste persone visto il contesto in cui vivono ed in cui l’Isis imponeva la restrizione della libertà ai cristiani.
      Ultima rata di euro 5.000 versata a gennaio 2017.
    4. Programmi Regala un sorriso
      1. Adozioni a distanza in Vietnam
        L’Associazione a seguito del nono viaggio di solidarietà nel maggio 2015 ha dato corso al programma di adozione di 10 bambini. Questo progetto, come per le altre  iniziative analoghe, prevede un contributo annuo di euro 300 per bambino, per una durata triennale e per un costo totale di euro 9.000, di cui erogata:
        – terza rata: euro 3.000 a luglio 2017.
      2. Adozioni a distanza in Perù
        Il progetto è stato esteso anche alla realtà del Perù con due programmi diversi.
        Il primo è quello dell’adozione di 10 ragazze che vivono a Puno presso l’orfanotrofio delle Suore Figlie della Carità di San Vincenzo De Paoli. Il progetto partito a marzo 2015 è terminato quest’anno con il versamento dell’ultima rata di euro 3.000 ad aprile 2017.
        Il secondo è partito in seguito ad un ulteriore viaggio di solidarietà con adozione di altri 10 bimbi che vivono a Juli nell’altipiano delle Ande, bambini che le Suore di Madre Teresa hanno segnalato per la grave situazione in cui vivono, tra fame, miseria, sporcizia e maltrattamenti e che in questi tre anni seguiranno da vicino. Anche in questo progetto i 9.000 euro sono suddivisi in 3 rate, di cui:
        – prima rata: euro 3.000 versata a settembre 2017.
      3. Adozioni a distanza in Messico
        Nel dodicesimo viaggio di solidarietà a novembre 2015 in Messico ed in particolare nello stato del Guerrero sono stati presi in adozione inizialmente 7 bambini vittime di violenza, per poi arrivare a 10 con l’adozione di altri 3 bambini nel novembre 2016 in seguito al diciannovesimo viaggio di solidarietà.
        Nel viaggio dello scorso novembre 2017 sono stati aggiunti nel programma altri 3 bambini per il triennio 2017-2020.
        La quota versata nel dicembre 2017 è di euro 3.900 (per tredici bambini).
      4. Adozioni a distanza in Iraq
        In seguito al viaggio di solidarietà dell’agosto 2016 sono stati inseriti nel progetto nove bambini di cui  5 cristiani e 5 yazida. Nel corso dell’anno 2017 i villaggi dai quali provenivano i bambini cristiani sono stati liberati dagli Islamisti e pertanto le famiglie con i relativi figli sono ritornate alle loro case. Pertanto il loro programma  è terminato.
        I fondi destinati a detto progetto sono stati utilizzati per acquistare abiti e il necessario per l’inverno per altri bambini cristiani nel villaggio di Dawdiya. I fondi sono stati inviati a Padre Yoshia Sana, con le seguenti modalità:
        – seconda rata: euro 3.000 versata a dicembre 2017.
    5. Contributi diversi alle persone
      1. Hazar
        Insieme con i bambini iracheni l’Associazione ha deciso di occuparsi anche di Hazar, donna e mamma fatta schiava dall’Isis e costretta poi a vivere nel campo profughi di Dawdiya.
        Contributo erogato nel 2017: euro 300
      2. Albert
        L’Associazione nel 2015 ha deciso di dar seguito ad un progetto di carità a favore di Nekesa e suo figlio Albert in Kenya, che prevede l’erogazione di una piccola somma di denaro per fronteggiare, per la madre e il figlio, le spese di vitto e alloggio, considerato che vivono in condizioni di estrema povertà.
        Contributo erogato nel 2017: euro 150
      3. Fahmi
        L’Associazione ha aiutato Fahmi, un ragazzo di Gerusalemme, colpito alla testa da un proiettile, per cui ha dovuto subire una serie di delicati interventi.
        L’aiuto è stato quello di inviargli un contributo per le spese mediche.
        Quota inviata a Fahmi: euro 500
      4. Capanna di Santina
        L’Associazione ha fatto costruire in Kenya una piccola capanna per una mamma di nome Everlyne sieropositiva e per i suoi tre bambini, tra cui l’amata piccola Santina.
        La donna è stata allontanata dalla casa dei genitori dove viveva non avendo marito, proprio perché sieropositiva. E’ una capanna di poco valore, poca cosa per chi è abituato al benessere ma di grande aiuto per loro.
        Bonifico erogato per la costruzione: euro 700.
      5. Aiuto a Padre Hugo
        Il Consiglio Direttivo ha approvato all’unanimità l’acquisto di un nuovo frigorifero per la Canonica della Parrocchia di San Nicola di Bari, nella Colonia di Laja ad Acapulco in Messico. E’ stato sostituito così quello che Padre Hugo aveva, ormai vecchio e fuori uso.
        Il costo è stato di euro 300 erogato in data 1° dicembre 2017.
    6. Contributo a famiglie profughi a Al-Faheis in Giordania
      L’Associazione ha deliberato di dare un contributo ad alcune famiglie di profughi nel campo di Al-Faheis in Giordania, dopo il ritorno dal pellegrinaggio di alcuni componenti dell’Associazione fatto durante il mese di agosto 2017.
      Il contributo erogato è stato di euro 1.000.
    7. Contributi vari
      1. Logo campo sportivo Challapalca
        In seguito al progetto del campo sportivo inaugurato a Natale 2016 presso il carcere a 5050 metri di altezza a Challapalca è stato realizzato anche il logo dell’Associazione da esporre nel campo.
        Costo totale: euro 100.
      2. Emergenza terremoto in Messico
        L’Associazione ha deciso di essere presente con un piccolo aiuto per il terremoto nel Messico, inviando un contributo al Nunzio Apostolico della Città del Messico.
        Contributo di euro 1.000, bonificato in data 19 settembre 2017.

* * * * * *

Il Bilancio al 31 dicembre 2017, composto dallo Stato Patrimoniale, Rendiconto della gestione e Nota Integrativa, rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria dell’Associazione, nonché il risultato della gestione.
Dal punto di vista economico l’Associazione ha registrato nel 2017 un disavanzo di euro 7.290, in quanto gli oneri di competenza di euro 42.663 sono stati superiori ai proventi di euro 35.373. Il disavanzo dell’esercizio risulta comunque coperto dagli avanzi, per complessivi euro 130.968, realizzati nei precedenti esercizi.
Concludendo, vogliamo sottolineare che quanto realizzato nell’anno 2017 è stato possibile grazie all’attività  svolta gratuitamente e con dedizione dalle persone che hanno collaborato nell’attività dell’Associazione, cui esprimiamo il più vivo ringraziamento.

per il Consiglio Direttivo
Il Presidente
Mons. Luigi Ginami

OLYMPUS DIGITAL CAMERA