#VoltiDiSperanza

MARCO ANTONIO – N.26 IL LIBRO GRATUITAMENTE


Qui trovate il nuovo libretto dei #VoltiDiSperanza: Marco Antonio, con l’introduzione di S.E. Mons. Giovanni d’Aniello Nunzio Apostolico in Brasile.

MarcoAntonio

LA NUOVA “AVVENTURA ALLA DISCARICA”
Purtroppo, quest’anno, pur avendolo desiderato, non ho potuto accompagnare don Gigi nella sua visita alla discarica di Porto Velho. Mi avrebbe fatto piacere rivedere quelle persone e celebrare nuovamente nella cappellina costruita lo scorso anno. Ma dai resoconti giornalieri che mi inviava don Gigi, come anche dal racconto fattomi al ritorno, è come se ci fossi stato anch’io con lui e non mi è stato difficile ripercorrere con la mente l’esperienza indimenticabile dello scorso anno.
Quello che, se così posso dire, mi ha fatto più piacere nell’ascoltare la nuova “avventura alla discarica” di don Gigi, è la conferma che lì egli ha incontrato quello che da sempre ritengo essere la Chiesa in questo meraviglioso Paese: “una chiesa in uscita”, una “chiesa da ospedale da campo”, come ama dire il nostro amato Papa Francesco.
Grazie a Dio, sono conferme che io testimonio in ogni visita alle diocesi di questo immenso-Paese-Continente, ogni volta sperimentando la vitalità di una Chiesa che, animata da un sincero e profondo amore a Dio, che si tramuta anche in amore al prossimo, rende presente ogni giorno Cristo tra la gente, in particolare tra i più bisognosi.
È per questo che, ogni volta che don Gigi mi racconta le sue esperienze in terra di “Santa Cruz”, annuisco con la testa ed accompagno il mio compiacimento con un piccolo sorriso, quasi a dirgli: “e tu adesso te ne rendi conto? Io lo sto vivendo da quando sono arrivato qui, ed anche da prima, quando segretario”.
E attraverso la sua persona, così dedicata, disposta, generosa, appassionata, rendo grazie a Dio per quanti, instancabilmente, nella Chiesa di questo Paese dedicano la propria vita a Dio ed al prossimo, desideroso di poterli imitare nel mio piccolo, ma conscio che mi trovo di fronte a giganti difficili da emulare.
Ma metto tutto nelle mani di quel Dio che si fa presente ogni momento nella vita della Chiesa, ed a Lui chiedo che, nella sua infinita bontà, voglia continuare a servirsi di questo “servo inutile”, per manifestare sempre più il Suo Amore per l’umanità intera.

S.E. Mons. Giovanni d’Aniello
Nunzio Apostolico in Brasile