Regala un Sorriso

Adozioni in Kenya programma 2021-24


E’ la proposta di adozioni a distanza per tre anni (2021-24 )undici bambini in Kenya, con una offerta annua di Euro 300 per un totale di 900 Euro

L’importo di Euro 3300,  suddiviso in 300 Euro per undici bambini,  sarà versato in un’unica soluzione di Euro 3300  allo scadere dell’anno alla parrocchia di Msabaha, in Kenya. La peculiarità del programma è il fatto che sarà gestito direttamente dal nostro Jimmy, nostroResponsabile i in Kenya, con il supporto del nuovo ingresso di Lazzaro. 

ANNUALITA’ DATA IMPORTO EURO 3000
PRIMA RATA 12  MARZO  2021-2022  Euro 3300
SECONDA RATA  MARZO  2022-2023 Euro 3300
TERZA RATA  MARZO  2023 -2’24 Euro 3300
TOTALE  TRE ANNI  EURO 9900
J&G = Jimmy and gigi
J&G = Jimmy and gigi

REGALA UN SORRISO IN KENYA 2021-2024
In Kenya, oltre che con progetti portati avanti da Fondazione Santina, siamo presenti con la nostra Associazione Amici di Santina Zucchinelli ONLUS, che conta 254 iscritti, e ci occupiamo di adozioni a distanza. Il nostro progetto di adozione dura solo tre anni con una quota annua di 300 euro che garantisce ai nostri bambini cibo e medicine per una quota mensile di 25 euro: è una buona somma per soddisfare i bisogni primari dei nostri ragazzi in Africa. Il progetto riguarda 10 bambini che sono scelti tra i casi più drammatici che incontriamo.

 

Il nostro aiuto si pone nei casi di emergenza, non vuole essere un sussidio per molti anni: preferiamo individuare altri bimbi da aiutare in altre situazioni difficili. I bambini di cui vi voglio parlare e che vi voglio presentare entreranno nel programma che inizierà il prossimo marzo 2021 e che terminerà nel marzo del 2024.

Ogni anno mi premurerò di incontrare questi bimbi e di trascorrere alcune ore con loro. Siamo al terzo ciclo di programma dopo il primo triennio dell’agosto 2014-17 ed il secondo del marzo 2018-2021. In questo capitolo vi voglio presentare i nuovi dieci bambini perché qualcuno di voi si muova a compassione e lo voglia seguire per tre anni. Se prenderete questa decisione sarete inseriti in una chat di Whatapp e potrete mensilmente parlare con Jimmy in Kenya, vedere il vostro bimbo e sarà lui che vi accompagnerà in un cammino di crescita! Allora iniziamo.

EROGAZIONE ANNO 2021
Dopo aver esaminato la lettera inviata da Padre Lukas e dopo aver raccolto le 11 quote dei bambini per un totale di Euro 3300 in data 12 marzo 2021 il nostro tesoriere, il Dottor Luigi Pacini ha provveduto a dare il seguente ordine di bonifico e qui verrà riportata la puntuale accusa di ricevimento in giorni 15

In questo spazio verrà riportata l’accusa di ricevimento da parte della Parrocchia di Msabaha in Kenya

Brian adottato da Lucia e Denis adottato da Elena
Sono due fratellini. Brian ha 9 anni e Denis ne ha 8. Sono i figli di Bendera e per sapere di più della loro vita basta rileggere la storia della povera Bendera, alla quale è dedicato questo libro. Abbiamo pensato di dare un forte aiuto alla donna, malata di HIV: oltre prendere in adozione a distanza i due ragazzini, abbiamo ottenuto di sistemare Isac ed Abraham in orfanotrofio a Mambrui: grazie di cuore a suor Nadia ed a Piera per il grande amore che ci hanno dimostrato! Che Dio le benedica. All’orfanotrofio Isac, il piccolo storpio, potrà essere ben seguito ed i due gemellini avranno cibo, igiene e visite mediche.

Nuru adottata da Gianfranco
Ha nove anni e mezzo ed è nata nel settembre 2011: la madre di Nuru è scappata con un altro uomo tre anni fa, si chiama Priscilla, ha trenta anni ed è HIV. Nuru è accudita dalla zia, Paris, che ha 36 anni. Anche Nuru è sieropositiva. La bimba è particolarmente sfortunata. Due anni fa nel periodo di Natale nella capanna c’era un grande pentolone di acqua bollente per il te: gli altri bambini, giocando, hanno urtato il pentolone e l’acqua bollente è caduta addosso a Nuru devastando tutta la parte sinistra del suo corpo. Quindi, oltre allo stigma dell’HIV per il quale subisce discriminazione, la bambina è emarginata anche per questa menomazione orribile! Insieme con Faith, l’altra bambina cieca da un occhio, sono i due casi più pietosi che raccomando alla vostra generosità. 

Dal nostro libro Benedera ti raccomandiamo la lettura delle pagine che puoi trovare cliccando l’immagine qui sotto riportata, se non avessi comperato il libretto

Faith adottata da Paolo
Ha 15 anni; anche lei è sieropositiva ma è pure cieca dall’occhio destro. Se per lei lo stigma di essere HIV è già forte nel villaggio, l’essere cieca da un occhio la pone in una situazione di più forte esclusione. Questo caso mi ha molto impressionato. Nella famiglia di Faith vige la poligamia: il padre, Renzon, ha 38 anni; aveva due mogli. La prima si chiamava Furaha, ma è morta recentemente e il posto della madre di Faith lo ha preso Filista, la seconda moglie di Renzon. L’uomo è squinternato e pur avendo due mogli e cinque figli ha solo lavori occasionali che non gli permettono di vivere. Da Furaha ha avuto due figli, solo Faith è HIV, mentre da Filista ha avuto tre figli. La situazione è davvero di profonda miseria.


Zawadi adottata da Luciana
E’ nata il 14 marzo 2004 ed è sieropositiva. La ragazza di 16 anni ha come padre Masha, 65 anni; la madre di Zawadi, Kadimasha, è morta di Aids nel 2014. Sono quattro sorelle e quattro fratelli; il padre, Masha, è disabile e non ha un lavoro, ma essendo un anziano del villaggio è chiamato a risolvere alcuni casi e bisticci del vicinato e i contendenti – alla soluzione del problema – gli danno da mangiare, ma tutto ciò non è sufficiente a mandare avanti la famiglia. Il figlio più grande è sposato, ma non aiuta il padre; prendendo in adozione Zawadi possiamo veramente dare un po’ di respiro al padre ormai anziano e che deve essere a sua volta accudito, perché è zoppo.

Idi adottato da Anna 
E’ un bimbo di tre anni ed è sieropositivo; è nato il 21 gennaio 2017. La sua mamma è una ragazzina di 16 anni e si chiama Risiki: anche Risiki è sieropositiva; ha avuto il figlio a 13 anni – davvero una bimba per noi, in Italia – e ciò dice la difficoltà in cui versa la piccola mamma, che ha undici fratelli. Il padre di Idi si chiama Mahenzo, vende birra ed ha infettato Risiki senza che lei lo sapesse. Risiki ha altre due sorelle sieropositive: una è la madre di Stella, e si chiama Janet.

Stella adottata da Fulvia 
E’ nata il 29 settembre 2019: nello stesso giorno in cui è morta Everlyne nasce questa creatura dolcissima, HIV dalla nascita. La madre si chiama Janet ed ha 26 anni e cinque figli: tre femmine e due maschi. Solo la piccola Stella di un anno è sieropositiva. Entrambi i genitori svolgono lavori occasionali; anche il padre è sieropositivo.

Haman-Ali adottato da Clara
E’  un ragazzino di 14 anni ed è HIV. La madre si chiama Msolone, ha nove figli: Il ragazzino è sieropositivo perché la madre è HIV, mentre gli altri fratelli non lo sono. I genitori sono separati e Haman-Ali neppure conosce il padre.

Dina adottata da Raffaella
E’ una ragazzina di 17 anni HIV, nata il 22 giugno 2003, figlia di Sammy Karisa Katana. E’ stata in orfanotrofio a Nairobi fino ai 15 anni; ha due fratelli e una sorella che però non sono HIV. Il padre svolge lavori occasionali e la madre Dama è scappata con un altro uomo.

Lucy adottata da Paola 
E’  sieropositiva ed ha 8 anni. La sua famiglia è cattolica, la madre, Fatuma, è morta di Aids il 5 marzo 2015 a soli  30 anni; la sorella di Lucy è anch’essa sieropositiva ed ha 18 anni, la bimba vive con la nonna che ha 70 anni. Lucy va a scuola a Watamu ed è in prima elementare. La nonna svolge lavori saltuari ed è particolarmente urgente un aiuto economico per la nostra piccola.

Catherine Halima Issa adottata da Massimo
La bambina sieropositiva ha sette anni ed entra nel nostro programma di adozioni. Questo è uno dei tanti casi in cui non solo non si conosce la data di nascita, ma Caterine Halima non risulta neppure essere iscritta alla anagrafe; in altre parole se oggi morisse nessuno se ne accorgerebbe. La mamma Kasichana era HIV, quando la sua situazione di salute peggiora e l’HIV si trasforma in AIDS, la donna di 27 anni va a casa della nonna Beatrice e li dopo pochi giorni muore. Beatrice ha 69 anni e mantieni tre bambini con la vendita di prodotti agricoli. Il papà di Caterine Halima non si conosce.

IL REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA DI ADOZIONE: REGALA UN SORRISO IN KENYA 2021-24

  1. La quota annuale per l’adozione a distanza è di Euro 300 a persona e l’impegno è triennale per un totale di Euro 900.
  2. Raccolte le 11 quote annuali per un totale di Euro 3300, con bonifico bancario e facendoci carico delle spese bancarie in ricezione, con qualifica OUR, eroghiamo l’intera somma alla Parrocchia di Msabaha il cui Parroco è Padre Lukas, un cappuccino Kenyota.
  3. Padre Luka ci invia ricevuta di Euro 3300
  4. Una volta al mese Padre Lukas dona a Jimmy, il nostro Responsabile in Kenya che segue  il programma, l’equivalente in scellini di Euro 275, che suddivisi in 11 parti equivale alla buona somma per Africa di Euro 25.
  5. Jimmy, informando Padre Lukas, si incarica di usare i 25 euro nel seguente modo:
    5.1.    Educazione (tasse scolastiche e di iscrizione dei bambini adottati)
    5.2     Alimentazione (farina, fagioli, riso)
    5.3     Medicine e visite mediche, qualora che ne fosse bisogno per il bambino o i genitori o parenti ammalati di AIDS. In questo caso, se ci fosse bisogno di cure mediche l’intera somma sarebbe suddivisa in: spese mediche prima di tutto, poi per l’alimentazione ed infine nella educazione.
  6. Mensilmente Jimmy si curerà di scrivere un resoconto di come il denaro sia stato impiegato ed ogni semestre, od in occasione di un nostro viaggio di solidarietà provvederà a consegnarci ricevute di quanto speso.
  7. Al termine dell’ anno in una approfondita revisione con Padre Lukas, Jimmy e Lazzaro si provvederà a rinnovare l’annualità successiva
  8. Per tutti questi motivi di impegno sono ad esortare tutti i genitori adottivi a non abbandonare il programma di adozione, viste anche le precarie situazioni di salute dei piccoli.
  9. Le vie di informazione saranno solo 3:
    9.1. La pagina web dedicata al nostro programma, dove si troveranno i dati generali dei bambini, dei pagamenti e della situazione in cui essi vivono. Tale pagina è visibile a tutti
    9.2. La chat del gruppo di adozioni a distanza. In questa a scadenza regolare Jimmy provvederà ad inviare notizie più specifiche. 
    9.3 Una chat personale con Jimmy (per chi intende inglese) attraverso la quale avere notizie più dettagliate sui bambini.
  10. Il programma è triennale e non rinnovabile.

Prima Domenica di Quaresima 2021
21 febbraio 2021